Facebook Twitter Google+

Eredità

LASCITI E LEGATI A SOSTEGNO DI UN GRANDE IMPEGNO SOCIALE

Destinare un lascito alla Lega contro i tumori vuol dire dare un significato di alto impegno sociale a quanto si possiede. Si può essere certi che i propri beni verranno impiegati per lottare contro quello che possiamo considerare il nemico di tutti: "il cancro", per aiutare tante persone a sconfiggere la malattia, migliorare la qualità di vita delle persone ammalate, contribuire alla ricerca clinica ed epidemiologica e all'aggiornamento del personale sanitario.

IL TESTAMENTO

Facendo testamento si può avere la certezza che i propri beni verranno destinati secondo le proprie volontà. Altrimenti, se non si hanno eredi, tutto andrà allo Stato.

Come fare testamento

Il testamento può essere olografo o pubblico.

Il testamento olografo deve essere scritto a mano, contenere data e luogo della stesura, deve specificare inoltre in modo completo i dati del beneficiario e deve essere firmato.
Si può anche nominare una persona di fiducia come esecutore testamentario, per garantire l'attuazione delle proprie volontà.
Il testamento deve essere conservato in luogo sicuro, o depositato presso un notaio, o in banca, o presso l'esecutore testamentario.

Il testamento pubblico viene redatto di fronte ad un notaio; il costo di questa operazione è modesto ed è una sicura garanzia per il buon fine delle proprie volontà.

Esempio di formulazioni di testamento:

"Lascio alla Sezione di Modena della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Via del Pozzo, 71 - 41100 Modena . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . affinché vengano utilizzati per i fini istituzionali dell'Associazione".

E' anche possibile precisare delle finalizzazioni specifiche.

Maggiori informazioni si possono avere rivolgendosi direttamente alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Servizi Generali - telefono 059.374.217